Pane all’olio d’oliva

Tag

, , , ,

DSC_2261
L’olio d’oliva è uno dei fiori all’occhiello della nostra bella Italia. Anche in Abruzzo ne abbiamo un’ottima produzione e visto che questo è il periodo della raccolta e produzione, con le mie amiche di L’ABRUZZO IN TAVOLA, abbiamo deciso di pubblicare alcune ricette dove l’olio è l’ingrediente principe.
In Abruzzo ci sono diverse zone dove la produzione dell’olio è eccellente e come non nominarli….il D.O.P.  Aprutino Pescarese,  il D.O.P. delle colline Teatine e il D.O.P. Petruziano delle colline Teramane.

Io ho deciso di fare un buon pane all’olio, che ha un’ottima fragranza e un gusto unico e poi….quale modo migliore per assaporare l’olio se non su una buona fetta di pane?DSC_2267

Se vi volete cimentare nella preparazione di un buon pane, basta seguire questa semplice ricetta e il gioco è fatto!

INGREDIENTI PER UNA BELLA PAGNOTTA;

300g di farina di grano tenero

200g di farina manitoba

1 busta di lievito madre disidratato

6 cucchiai d’olio EVO Abuzzese

350ml di acqua

2 cucchiaini di zucchero

1 cucchiaio di sale

PROCEDIMENTO;

Prendete una ciotola e mettete le farine setacciate.  Praticate un buco al centro e mettete il lievito lo zucchero e il sale. Infine versate l’acqua e l’olio. Mescolate bene.

Ora, passate l’impasto sulla spianatoia e aiutandovi con altra farina cominciate ad impastate energicamente.

Mettete l’impasto a riposare per circa 6-8 ore in un luogo asciutto coperto da un canovaccio.

Trascorso il tempo, date la forma che volete, magari tonda o allungata tipo baguette. Io con l’aiuto di un coltello ho fatto dei tagli sopra e con una formina per biscotti ho fatto la stella che vedete nella foto. L’idea l’ho rubata alla panetteria vicino casa mia :-). Spennellate con acqua e olio la superficie del pane e mettete un pò di sale.

Infornate a 250° per circa un’ora. Come sapete la cottura varia da forno a forno. Per una cottura perfetta, dovete mettere un pentolino  con dell’acqua all’interno del forno  affinchè formi l’umidità giusta. SENTITE CHE PROFUMINO????? ORA BASTA SOLO MANGIARLO!!!!

DSC_2270
Potete trovare tante altre ottime ricette Abruzzesi sulla nostra pagina Facebook dL’ Abruzzo in tavola

TRANSLATE

Composta di zucca e peperoncino

Tag

, , , ,

DSC_2219
Una delle cose che mi piace fare di più in cucina , è dilettarmi nella realizzazione di confetture di ogni genere, per preparare poi dolci, da gustare la mattina a colazione o da accompagnare ai formaggi.

La composta di zucca con peperoncino è perfetta da gustare con i formaggi, magari con un ottimo pecorino Abruzzese (si lo so , sono di parte,  l’Italia è piena di ottimi formaggi, ma un pò di sano campanilismo non guasta!). Farete un figurone con i vostri amici offrendo la composta di zucca nell’antipasto o nel preparare dei simpatici aperitivi.

Per la preparazione si procede come per una marmellata qualsiasi, l’unico accorgimento è quello di procurarsi un’ottima zucca ma in questo periodo non sarà così difficile! Le dosi che vi darò sono per un kg di polpa e la quantità di zucchero non è eccessiva perchè la zucca è già dolce di suo.

ALLORA? CHE ASPETTATE? ANDIAMO A PREPARARLA!!!!DSC_2218

INGREDIENTI PER 1 KG DI POLPA;
1kg di polpa di zucca
250g di zucchero

il succo di un  limone

3 cucchiai di peperoncino in polvere ( se vi piace più piccante potete aumentare la dose)

PROCEDIMENTO;

Una volta pulita la zucca, tagliatela a cubetti e lasciatela macerare con il succo di un limone e 4 cucchiai di zucchero. Di solito io la preparo la sera e la lascio riposare tutta la notte, poi la mattina la metto sul fuoco.

Una volta pronta, basta mettere la zucca in un tegame alto e aggiungere il restante zucchero, fate cuocere a fuoco dolce per circa un’ora e mezza mescolando frequentemente! Verso la fine si aggiunge il peperoncino e si continua a far cuocere per altri 10 minuti. Si lo so ci vuole un pò di pazienza ma ne vale la pena!!!!

Trascorso  il tempo la confettura è pronta!!! adesso se volete conservarla, basta metterla negli appositi vasetti ben sterilizzati, riempirli chiuderli bene e capovolgerli. Una volta raffreddati dovete sterilizzarli di nuovo facendoli bollire in un tegame alto ricoprendoli con acqua fredda per circa 30 minuti.

La mia composta, l’abbiamo già terminata perchè avevo ospiti a cena che hanno molto gradito e quindi….mi toccherà rifarla!!!!

DSC_2220

TRANSLATE

 

 

PANCAKE AL CIOCCOLATO CON PERE CARAMELLATE

Tag

, , , , ,

DSC_2173

Buongiorno a tutti! Oggi vi propongo uno dei dolci che rende felici tutti i bambini….i PANCAKE ma in una versione un pò più golosa….al cioccolato!!!! che meraviglia! sono buonissimi! Per chi ancora non li conoscesse, vi posso dire che sono dei dolcetti tipici americani, simili alle nostre crepes….ma un pò più buoni! Posono essere farciti con il classico sciroppo d’acero o con le marmellate che preferite.
I miei figli li adorano con la marmellata di fragole o con la nutella, io oggi ho aggiunto delle pere caramellate che si sposano benissimo col cioccolato.
Che dire… non ci resta che prepararli!
Ovviamente sono semplicissimi da fare, basta impastare gli ingedienti in una ciotola e poi cuocerli come fareste per le crepes in una padella antiaderente.
DSC_2206

INGREDIENTI per circa 15 pancake

2 uova

200g di farina

250ml di latte

3 cucchiai di olio di semi

50g di cacao in polvere amaro

60g di zucchero

1/2 bustina di lievito per dolci

un pizzico di sale
Per la farcitura;
2 pere 3 cucchiai circa di zucchero e una noce di burro

PROCEDIMENTO

Cominciate col separare gli albumi dai tuorli. Sbattete i tuorli con lo zucchero e aggiungete l’olio la farina il sale e infine gradatamente il latte. Aggiungete il lievito.

Incorporate delicatamente gli albumi che avrete montato a neve ben ferma. Aiutatevi con una spatola e fate dei movimenti circolari dal basso verso l’alto per non far smontare il composto. Fate riposare per circa 10 minuti.

Adesso il momento più difficile….cuocere le nostre frittelline….è molto semplice…

Dovete procedere come fate per le crepes, l’unico segreto è che una volta messo il cucchiaio di composto nella padella, dovete aspettare che cominci a fare delle bollicine, questo è il momento giusto per girarlo e fare finire la cottura. Procedete fino alla fine del composto! COME SONO VENUTI??? buoni vero???
Per preparare le pere è semplicissimo, basta pulirle e tagliarle a stiscioline, poi fate scaldare nella padella il burro aggiungete le pere e lo zucchero e fate cuocere per 2-3 minuti. FATTO!!! le pere sono pronte!!!!

La cosa più bella? è vedere l’espressione felice sul viso dei vostri figli!

BUONA GIORNATA A TUTTI!!!!

DSC_2199